or  Login

Benvenuti!

Il "Magara Hotel" ed il "Residence Le Ville del Magara Hotel"

si trovano in Calabria, nel comune di Spezzano Piccolo (CS), nel cuore della Sila Grande a 1450 mt sul livello del mare. La struttura è facilmente raggiungibile, sia dal litorale tirrenico che da quello ionico, grazie alla statale 107 che collega le due sponde calabresi da Paola a Crotone.

La struttura é costituita da un corpo centrale alberghiero, da 12 villette bi e quadrifamiliari, un ampio garage, 3 campi sportivi, parcheggi e verde comune. Immersa nei boschi, dotata di tutti i comforts, a pochi chilometri dagli impianti di risalita di Camigliatello Silano, di Lorica e dai laghi Cecita ed Arvo, è il luogo ideale per trascorre periodi di vacanza in tutte le stagioni..

IL TERRITORIO
La Sila è un altopiano situato nella zona settentrionale della regione Calabria. Si divide in Sila Greca (Crotone/Catanzaro), Sila Grande (Cosenza) e Sila Piccola (Catanzaro). Il Magara Hotel si trova nella Sila Grande, nella Valle dei Pini Secolari del Fallistro, all’interno del Parco Nazionale della Sila.

IL PARCO NAZIONALE DELLA SILA
L’Ente Parco Nazionale della Sila è attivo dal 2003. Il parco si estende per circa 73.000 ettari nel cuore della Calabria (provincie di Cosenza, Crotone e Catanzaro) all’interno di quell’altopiano silano che greci e romani appellarono “Hyle” e “Silva” proprio perché si presentava come un’immensa, ininterrotta foresta dalla quale si traeva legname per le flotte e gli eserciti oltre che per la costruzione delle città.
Ma la Sila era anche un bosco sacro, ove gli antichi ubicavano miti e leggende. Cosicchè nell’immaginario collettivo essa rappresenta ancora oggi una regione magica e misteriosa.
E’ il bosco, quindi l’elemento di maggior distinzione del paesaggio del parco. Si trovano soprattutto faggi e pini larici, una specie, quest’ultima endemica proprio della Sila.
Morfologicamente la Sila è un vero e proprio dedalo di dorsali montuose e valli ariose.

LA RISERVA DEI GIGANTI DI FALLISTRO
Il Magara Hotel sorge a poche centinaia di metri dal Parco dei Pini Secolari del Fallistro. La riserva biogenetica del “Fallistro” nasce per salvaguardare un eccezionale lembo di pineta ultracentenaria, le cui piante raggiungono dimensioni notevolissime, dando una testimonianza unica dell’antica selva silana.
E’ caratterizzata da una vegetazione di pini larici ultracentenari. Da studi condotti su campioni legnosi e da osservazioni di campo, si stima che l’origine della pineta possa risalire agli anni 1620-1650.